Diarrea

La diarrea è un disturbo caratterizzato da evacuazioni frequenti e da feci acquose o liquide.

La diarrea non è una malattia ma è un sintomo di numerose malattie o condizioni non patologiche. Per parlare di diarrea  vi devono essere almeno 3 evacuazioni al giorno e le feci devono essere per l'appunto liquide o semiliquide.

La diarrea può essere divisa in acuta e cronica. La diarrea acuta si protrae per 1 o 2 giorni per poi risolversi da sola senza un trattamento specifico. La diarrea cronica invece dura più di 2 giorni e può essere sintomo di un problema più serio che porta con se numerosi rischi tra cui quello di disidratazione.

In questo caso il nostro corpo viene privato di molti liquidi ed elettroliti e questa mancanza mette in pericolo il nostro organismo.

Meccanismi                                                                                                                  

Sono conosciuti 4 meccanismi che conducono alla diarrea, questi possono presentarsi sia contemporaneamente che separatamente l'uno dall'altro.

  • Diarrea da infiammazione: è causata una ipersecrezione intestinale di acqua ed elettroliti. Ad essere responsabili di questo tipo di diarrea sono molte infezioni o intossicazioni alimentarli. Tuttavia tra le cause vi sono anche alcune forme di tumore e l'uso di alcuni tipi di lassativi. Questo tipo di diarrea può trasformarsi in dissenteria quando a causa di questa infiammazione le feci contengono notevoli quantità di acqua e sono ricche di proteine, pus e sangue.
  • Diarrea da assorbimento alterato: è causata da un deficit delle pompe osmotiche che provvedono al riassorbimento intestinale degli elettroliti. Malattie come la celiachia, la diverticolite o altre che causano alterazione dei villi intestinali e della mucosa intestinale possono causare questo tipo di diarrea in quanto la riduzione della superficie intestinale limita la capacità del riassorbimento di acqua ed elettroliti.
  • Diarrea osmotica: questo è il caso della diarrea causata dai lassativi osmotici come i sali di magnesio che richiamano acqua nell'intestino. Altre cause possono essere le intolleranze alimentari come quella al lattosio o al glutine o ancora malassorbimento del cibo ingerito.
  • Diarrea motoria: questo tipo di diarrea è causata da un'alterazione della velocità e della motilità del transito intestinale. L'aumento della peristalsi riduce l'assorbimento di acqua ed elettroliti causando così diarrea. Caso tipico è quello dei pazienti che soffrono di colon irritabile.

Cause

Le cause della diarrea sono molteplici. Come detto in precedenza una delle cause può essere l'allergia o l'intolleranza ad un determinato alimento. Ancora a causare la diarrea possono essere i farmaci, problemi psichici, colon irritabile o una situazione di infiammazione dell'intestino.

Tra le cause ricordiamo in particolar modo quelle infettive, ossia causate da batteri, parassiti e virus. Un altro tipo di diarrea, molto comune, è la cosiddetta "diarrea del viaggiatore" . Questo tipo di diarrea infettiva, normalmente colpisce le persone che si spostano da una zona ad elevato standard igienico ad una meno sviluppata in tal senso.  Il contagio avviene attraverso l'assunzione di alimenti o acque contaminate da residui fecali depositati da mosche e altri insetti o tramite il contatto con mani sporche.

Terapia

Per trattare la diarrea bisogna capire in primis quale evento la ha scatenata. Ad ogni modo è importante intervenire tempestivamente per combattere la disidratazione che rappresenta uno dei sintomi più temibili della diarrea.

Per quanto riguarda i farmaci antidiarroici dobbiamo dire che normalmente non vanno utilizzati poiché attraverso la diarrea si riesce comunque ad eliminare i microrganismi patogeni che hanno colpito l'intestino. In alcuni casi tuttavia, si possono utilizzare antibiotici una volta individuato di preciso il batterio responsabile dell'infezione.

Va ricordato che i farmaci antidiarroici non curano la malattia che ha provocato la diarrea ma sono semplicemente dei sintomatici che attenuano le scariche di diarrea.

 

Consigli del farmacista

Per la cura e il trattamento delle forme meno gravi di diarrea ci si può rivolgere al farmacista. I consigli per il trattamento di queste diarree sono molteplici. Vediamoli di seguito:

  • reintegrare i liquidi perduti con le scariche di diarrea per poter mantenere bene idratato il nostro organismo
  • evitare caffè, alcool e alimenti che a causa di intolleranze possono aggravare la situazione
  • evitare frutta e verdura in quanto stimolano la peristalsi
  • evitare alimenti ricchi di grassi e bibite ghiacciate
  • limitare l'uso degli antidiarroici in quanto potrebbero fare anche l'effetto opposto e peggiorare la situazione
  • utilizzare fermenti lattici che possono così ristabilire la flora batterica intestinale

Vedi tutti i consigli del farmacista